Memoria, dimenticare per ricordare

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Ecco perché ricordare significa dimenticare.

Richiamare alla memoria un particolare aspetto di un evento passato porta a dimenticare tutti gli altri. Un nuovo studio ha infatti scoperto l’esistenza di un meccanismo cerebrale di controllo che permette di far emergere una singola traccia mnestica inibendo tutte quelle che potrebbero competere con essa.

Quando la polizia interroga il testimone di un crimine, lo obbliga a ripetere la sua versione numerose volte, e se viene meno la sicurezza nel riferire alcuni dettagli la sua affidabilità diventa dubbia.

Ma lo studio di un gruppo di ricercatori dell’Università di Birmingham e dell’Università di Cambridge pubblicato su “Nature Neuroscience” ha ora dimostrato che il degradarsi dei ricordi è un fenomeno fisiologico, dovuto proprio al richiamare ripetutamente la memoria di un evento. In sintesi, ricordare è uno dei meccanismi per cui si dimentica.

Memoria

Memoria

La memoria di un evento passato è costituita dal ricordo di singoli elementi.

La ricerca, descritta in un articolo a prima firma Maria Wimber, dimostra che quando cerchiamo di ricordare un evento, i processi di richiamo dei singoli elementi sono in competizione tra loro.

E il richiamo del ricordo di un aspetto attiva un meccanismo di controllo che sopprime tutti gli altri, che vengono così dimenticati.

Lo studio delle basi neurali dell’oblio è sempre stato complesso perché la firma caratteristica lasciata da un’esperienza nella memoria era difficile da individuare nell’attività neurale.

Ora però le tecniche di imaging sono diventate così precise da riuscire a tracciare l’attività cerebrale prodotta da singoli ricordi.

Continua a leggere su Lescienze

Lascia un commento da Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field