Pensi di sapere tutto sul Natale?

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

5 bufale sul Natale

Pensate di sapere tutto sulla festa che si avvicina? Sfatiamo qualche mito.

I regali sono impacchettati, l’albero è fatto, il Presepe è quasi completo. Nelle strade le luminarie

abbelliscono i monumenti e un esercito di babbi Natale fa i turni nei negozi.

Ci si prepara a gustare

qualche manicaretto tradizionale e a tagliare il pandoro e/o il panettone.

Non manca niente, nemmeno (purtroppo) le decorazioni con Babbo Natale che si arrampica…

Leggere con intelligenzas

www.babbo-natale.it

Ma come accade in molte festività, il Natale si porta dietro

anche una certa quota di veri e propri miti di cui molti sono

assolutamente convinti.

Ecco i più diffusi.

1. Il Babbo Natale vestito di rosso è un’invenzione

della Coca-Cola


Alzi la mano chi non ha mai ricevuto una catena di Sant’Antonio dove si spiegava come la bieca

multinazionale di Atlanta avesse ridipinto Babbo Natale da verde a rosso.

Persino nel primo paragrafo della voce sulla Wikipedia italiana si legge “Il colore degli abiti del

Babbo Natale odierno è frutto delle campagne pubblicitarie della Coca Cola“, a cui poi è stato

aggiunto “ci sono invero comunque tracce di Babbo Natale vestito di rosso e bianco già anni prima

dei disegni pubblicitari della Coca Cola“.

Come spiega Snopes, in realtà non si tratta affatto di “tracce“. Fermo restando che la figura di

Babbo Natale si è molto evoluta nel tempo col contributo di diverse persone, l’immagine moderna

di omaccione gioioso e vestito di rosso e di bianco era già diventata uno standard prima che l’artista

della Coca-Cola Haddon Sundblom creasse la famosa campagna del 1931.

Il successo di questa pubblicità ha sicuramente contribuito a fissare a livello globale un’icona del

Natale moderno, ma il meme (se così possiamo chiamarlo) del Babbo Natale rosso in quel momento

aveva già vinto sui concorrenti.

Le 5 bufale continuano su wired.it

Lascia un commento da Facebook

2 Comments

  • Paola

    Reply Reply 2 gennaio 2015

    Caro Gianluca, mi ero ripromessa più volte di trovare un minuto per cercare in internet le recensioni sui tuoi libri che mi avevi frettolosamente anticipato la sera della cena aziendale….be posso dirti che hai innescato in me una forte curiosità e continuando con le ricerche sono arrivata fin qui. Ho letto molto di quello che hai scritto, tutti i link possibili li ho cliccati ed ora non mi resta altro che cercare i tuoi libri. Ti auguro innanzitutto un buon anno e che i tuoi desideri personali si possano continuamente avverare.

    • Gianluca

      Reply Reply 10 gennaio 2015

      Grazie infinite Paola, ricambio sinceramente.
      Telefonami per qualunque cosa, per te ci sono sempre.

Leave A Response

* Denotes Required Field